Il club dei tacchi a spillo

Crisi d'identità

mercoledì 22 aprile 2009

Mi sono sempre chiesta perchè non riesco ad avere una relazione tranquilla... Pensavo che fosse un problema mio, perchè magari non ero pronta per una relazione, oppure perchè cercavo gli uomini nei posti sbagliati, ma forse non è problema solo mio... tutte queste domande me le sto facendo da giorni, da quando sabato sera sono andata a una festa di compleanno con LUCA. La festa era carina, soprattutto era bella l'idea che tutti dovevano presentarsi con un cappello, e io adoro i cappelli! ma a parte questo, il resto mi ha lasciato perplessa... Il padrone di casa faceva i suoi primi quarant'anni e quindi tutti gli ospiti avevano circa la mia età, ma non so perchè avevo la sensazione che nessuno fosse lì per divertirsi... La gente parlava tutta tra di loro, nessuno tentava di conoscere gli altri, insomma per me che sono abituata a conoscere un sacco di persone è stata tutta una novità! Per fortuna che LUCA mi ha fatto compagnia, altrimenti mi sarei rotta le palle. Dopo aver osservato tutti durante la serata, sono tornata al discorso che faccio da sempre: ma i quarantenni sono tutti rincoglioniti? possibile che nessuno di loro abbia voglia di conoscere qualcuno di nuovo e che preferisca relazionarsi con quelli del proprio orticello? O forse nell'ambiente che io frequento abitualmente è più normale fare amicizia. Ma la cosa che mi ha colpito di più è avvenuta quando, al festeggiato è stata regalata una palystation o qualcosa di simile... è impazzito, e gli amici con lui! poteva arrivare anche Anna Falchi nuda che non l'avrebbero vista, erano troppo impegnati a organizzare la gara per il giorno dopo!!! ma dove andremo a finire? adesso ho capito: sono gli uomini ad avere una crisi d'identità... hanno lavori e appartamenti da uomini, ma il loro cervello è rimasto adolescente! allora io mi chiedo: perchè dovrei rinunciare ai miei calciatori ventenni? almeno loro mi garantiscono le prestazioni e poi si sanno divertire!!!

Contatti

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.