Il club dei tacchi a spillo

For fashion addicted only…

invitoCome ogni anno a Milano il rientro dalle vacanze coincide con al settimana della moda… appuntamento inevitabile per gli addetti ai lavori ma anche per tutti quelli che vogliono esserci, apparire, e sentirsi “famosi per 15 minuti” come diceva il grande Andy Warhol, che con la sua genialità aveva anticipato di gran lunga l’epoca dei social network.
Ovviamente anche la sottoscritta non ha potuto evitare di presenziare a qualche evento nel periodo più glamour dell’anno, anche se quest’anno ho cercato di centellinare il mio tempo perché ogni tanto bisogna disintossicarsi… La mia settimana fashion è cominciata un po’prima di quella ufficiale, perché i primi di settembre Italian Independent (l’azienda di occhiali nata dalla creatività di Lapo Elkann) ha inaugurato il suo mega store in corso Venezia. La serata è stata divertente soltanto perché ero lì con una mia amica e ci siamo fatte un sacco di risate, altrimenti ho assistito al solito show di “Nani e ballerine” per riprendere un mio post di qualche tempo fa…
La settimana successiva c’è stata la famosa Vogue Fashion Night Out, ma io me la sono risparmiata perché ho lavorato a un evento che ho organizzato per Francesca Crespi che per l’occasione ha presentato nella sua boutique di via Moscova 24, il nuovo abito-grembiule in canapa-cotone, in una serie numerata esclusivamente prodotta per la serata. Parte del ricavato della vendita della limited edition per VFNO era devoluto all’Istituto Monzino per la ricerca riguardante le malattie cardiovascolari. La serata è riuscita benissimo e per me è stata molto gratificante.
crespiMa veniamo alla Milano Fashion Week, la settimana in cui la nostra città si paralizza, dove le persone camminano per strada con outfit assurdi che io non indosserei neanche per andar a letto, ma soprattutto giornate in cui devi prenotare un taxi ore prima se vuoi spostarti! Comunque io ero invitata alla sfilata di Fay (un grazie alla mia amica speciale Elisa) dove per fortuna il “parterre” è più esclusivo rispetto alle altre sfilate… è chiaro che la sfiga doveva perseguirmi anche quel giorno, infatti è stato l’unico della settimana dove a Milano c’è stato un nubifragio! Non è stato facile arrivare alla sfilata con un look perfetto, ma alla fine ci sono riuscita… e devo dire che è stato un successone. Per fortuna questo circo dura solo una settimana, e poi tutti noi riprendiamo il nostro ritmo di vita, e tutto diventa più semplice ma soprattutto “genuino”.
Buona giornata!

Contatti

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.